Caricamento…

INFO

CALIBRAZIONE

ADATTAMENTO E TOLLERANZA A TERRENI ED ANIMALI Il    sensore,    una    volta    interrato,    attende    una    calibrazione    per    adattare    i parametri    di    funzionamento    al    terreno    ed    al    tipo    di    supporto    in    cui    è immerso.    La    fase    di    calibrazione    permetterà    la    regolazione    dei    valori    di guadagno     lungo     ogni     metro     del     sensore,     si     effettua     mediante     una ‘’passeggiata’’ e permette di tollerare animali fino a 20 Kg di peso.

VOLUMETRICO

PROTEZIONE DEL VOLUME ESTERNO La   protezione   volumetrica   esterna   sensibilizza   la   porzione   di   volume   che separa    il    confine    di    proprietà    (in    genere    recintato)    dal    perimetro    della struttura   interna.   Viene   generate   mediante   due   cavi   da   inserire   nel   terreno, asfalto,   cemento   o   altro   supporto,   senza   soluzione   di   continuità,   a   profondità che variano da 23 a 4 cm a seconda del supporto.

INTREPID™ MicroTrack II™ 

Sistema di protezione perimetrale, volumetrico, interrato La   protezione   perfetta   per   tutte   le   applicazioni   discrete,   con   caratteristiche   ineguagliate.   La   punta   di   diamante   di   tutte   le   protezioni   volumetriche   esterne: capacità   di   rilevare   l’intruso   con   un   metro   di   precisione   lungo   l’intero   perimetro   protetto.   La   protezione   volumetrica   generata   è   in   grado   di   seguire   la conformazione   del   terreno.   Capacità   di   calibrazione   su   qualsiasi   substrato,   anche   di   diverse   tipologie   lungo   il   medesimo   percorso,   con   livellamento   automatico della   sensibilità.   Possibilità   di   realizzare   zone   via   software   in   modo   da   inserire   e   disinserire   tratte   distinte   senza   necessità   di   collegamenti   o   cablaggi   dedicati. Protocollo di comunicazione comune della famiglia INTREPID™ per integrazioni avanzate con sistemi di Videosorveglianza ed Antintrusione.  

DOCUMENTAZIONE

ZONE SOFTWARE

PER NON DISATTIVARE MAI L’INTERA PROTEZIONE La   protezione   può   essere   suddivisa   lungo   il   perimetro   in   modo   semplice.                    Il   sensore   analizza   ogni   metro   ed   è   in   grado   di   individuare   l’intruso   con   3 metri     di     precisione.     Questo     permette     di     effettuare     zone     libere     per distinguere   le   aree   protette,   generare   allarmi   distinti,   attivare   contromisure mirate.   La   zona   di   accesso   al   sito,   ad   esempio,   è   l’unica   che   viene   disinserita lasciando     la     protezione     del     restante     perimetro     attiva     anche     durante l’accesso.

FLESSIBILITÀ

TOLLERANZA A PIANTE E RADICI La   protezione   volumetrica   esterna   sensibilizza   la   porzione   di   volume   che separa    il    confine    di    proprietà    (in    genere    recintato)    dal    perimetro    della struttura   interna.   Viene   generata   mediante   due   cavi   da   inserire   nel   terreno, asfalto,   cemento   o   altro   supporto,   senza   soluzione   di   continuità,   a   profondità che variano da 23 a 4 cm a seconda del supporto.

INDIVIDUAZIONE

PER SAPERE DA DOVE ARRIVA LA MINACCIA La   protezione   può   essere   suddivisa   lungo   il   perimetro   in   modo   semplice.                    Il   sensore   analizza   ogni   metro   ed   è   in   grado   di   individuare   l’intruso   con   3 metri     di     precisione.     Questo     permette     di     effettuare     zone     libere     per distinguere   le   aree   protette,   generare   allarmi   distinti,   attivare   contromisure mirate.   La   zona   di   accesso   al   sito,   ad   esempio,   è   l’unica   che   viene   disinserita lasciando     la     protezione     del     restante     perimetro     attiva     anche     durante l’accesso.

INTEGRAZIONE

MAPPE GRAFICHE E PUNTAMENTO DI TELECAMERE Tutti     i     dispositivi     della     serie     INTREPID TM utilizzano     un     protocollo     di comunicazione    unico    che    permette    di    ottenere    ogni    secondo    lo    stato dell’intero       perimetro.       L’interfacciamento       permette       di       posizionare automaticamente   telecamere   PTZ   sulla   porzione   in   allarme,   visualizzare   la singola   zona   in   allarme,   individuare   l’intruso,   ricevere   allegati   con   immagini ed altro ancora.
NAVIGATION
INDIRIZZO I.D.S. Sicurezza Sede e stabilimento: Zona Ind.le Piane di Morro 63084 Folignano (AP) Uffici e Logistica: Via del Lavoro, 1 63076 Monteprandone (AP)
CONTATTI info@impiantidisicurezza.it Telefono: Sede 0736 390049   0736 491203 Uffici 0735 703473 Fax 0736 398157
PI 02248560449                                                                                                                                                                                                 www.impiantidisicurezza.it
  I.D.S.   è   stata   fondata   nel   1975   e   la   sicurezza   è   da   sempre   il   suo   core   business.    Dai   primi   dispositivi elettronici   dedicati   a   questo   settore,   ai   primi   rivelatori   passivi   all’infrarosso,   dalle   barriere   IR attive   fino   alle   più   moderne   soluzioni   a   microcontrollori   e   sistemi   operativi   embedded,   l'I.D.S.   ha sempre    saputo    essere    al    passo    con    i    tempi,    aggiornandosi    ed    innovandosi.    Anche    nella videosorveglianza,   dai   tubi   catodici   fino   alle   moderne   tecnologie   CMOS   con   algoritmi   di   analisi video    dei    contenuti,    l’I.D.S.    ha    saputo    sempre    mantenersi    all’avanguardia    in    ogni    tipo    di    tecnologia:    dall’elettrotecnica    nei    primi    anni    settanta,    all’elettronica    dei    microprocessori,    dei microcontrollori    fino    alla    rivoluzione    informatica    di    oggi,    con    sistemi    operativi    real-time   incorporati in dispositivi intelligenti.  

Dal 1975 le soluzioni più moderne applicate alla sicurezza

INTREPID™ MicroTrack II™ 

Sistema di protezione perimetrale, volumetrico, interrato La   protezione   perfetta   per   tutte   le   applicazioni   discrete, con   caratteristiche   ineguagliate.   La   punta   di   diamante   di tutte     le     protezioni     volumetriche     esterne:     capacità     di rilevare   l’intruso   con   un   metro   di   precisione   lungo   l’intero perimetro   protetto.   La   protezione   volumetrica   generata   è in   grado   di   seguire   la   conformazione   del   terreno.   Capacità di    calibrazione    su    qualsiasi    substrato,    anche    di    diverse tipologie    lungo    il    medesimo    percorso,    con    livellamento automatico   della   sensibilità.   Possibilità   di   realizzare   zone via    software    in    modo    da    inserire    e    disinserire    tratte distinte     senza     necessità     di     collegamenti     o     cablaggi dedicati.     Protocollo     di     comunicazione     comune     della famiglia   INTREPID™   per   integrazioni   avanzate   con   sistemi di Videosorveglianza ed Antintrusione.  

INFO

DOCUMENTAZIONE

VOLUMETRICO PROTEZIONE DEL VOLUME ESTERNO La protezione volumetrica esterna sensibilizza la porzione di volume che separa il confine di proprietà (in genere recintato) dal perimetro della struttura interna. Viene generate mediante due cavi da inserire nel terreno, asfalto, cemento o altro supporto, senza soluzione di continuità, a profondità che variano da 23 a 4 cm a seconda del supporto. ZONE SOFTWARE PER NON DISATTIVARE MAI L’INTERA PROTEZIONE La protezione può essere suddivisa lungo il perimetro in modo semplice.       Il sensore analizza ogni metro ed è in grado di individuare l’intruso con 3 metri di precisione. Questo permette di effettuare zone libere per distinguere le aree protette, generare allarmi distinti, attivare contromisure mirate. La zona di accesso al sito, ad esempio, è l’unica che viene disinserita lasciando la protezione del restante perimetro attiva anche durante l’accesso. INDIVIDUAZIONE PER SAPERE DA DOVE ARRIVA LA MINACCIA La protezione può essere suddivisa lungo il perimetro in modo semplice.       Il sensore analizza ogni metro ed è in grado di individuare l’intruso con 3 metri di precisione. Questo permette di effettuare zone libere per distinguere le aree protette, generare allarmi distinti, attivare contromisure mirate. La zona di accesso al sito, ad esempio, è l’unica che viene disinserita lasciando la protezione del restante perimetro attiva anche durante l’accesso. INTEGRAZIONE MAPPE GRAFICHE E PUNTAMENTO DI TELECAMERE Tutti i dispositivi della serie INTREPIDTM utilizzano un protocollo di comunicazione unico che permette di ottenere ogni secondo lo stato dell’intero perimetro. L’interfacciamento permette di posizionare automaticamente telecamere PTZ sulla porzione in allarme, visualizzare la singola zona in allarme, individuare l’intruso, ricevere allegati con immagini ed altro ancora. FLESSIBILITÀ TOLLERANZA A PIANTE E RADICI La protezione volumetrica esterna sensibilizza la porzione di volume che separa il confine di proprietà (in genere recintato) dal perimetro della struttura interna. Viene generata mediante due cavi da inserire nel terreno, asfalto, cemento o altro supporto, senza soluzione di continuità, a profondità che variano da 23 a 4 cm a seconda del supporto. CALIBRAZIONE ADATTAMENTO E TOLLERANZA A TERRENI ED ANIMALI Il sensore, una volta interrato, attende una calibrazione per adattare i parametri di funzionamento al terreno ed al tipo di supporto in cui è immerso. La fase di calibrazione permetterà la regolazione dei valori di guadagno lungo ogni metro del sensore, si effettua mediante una ‘’passeggiata’’ e permette di tollerare animali fino a 20 Kg di peso.
INDIRIZZO I.D.S. Sicurezza Sede e stabilimento: Zona Ind.le Piane di Morro 63084 Folignano Uffici e Logistica: Via del Lavoro, 1 63076 Monteprandone
CONTATTI info@impiantidisicurezza.it Telefono: Sede 0736 390049   0736 491203 Uffici             0735 703473 Fax 0736 398157
PI 02248560449                                                         Politica della privacy
I.D.S. è stata fondata nel 1975 e la sicurezza è da sempre il suo core business. Dai primi dispositivi elettronici dedicati a questo settore, ai primi rivelatori passivi all’infrarosso, dalle barriere IR attive, fino alle più moderne soluzioni a microcontrollori e sistemi operativi embedded, l'I.D.S. ha sempre saputo essere al passo con i tempi, aggiornandosi ed innovandosi. Anche nella videosorveglianza, dai tubi catodici fino alle moderne tecnologie CMOS con algoritmi di analisi video dei contenuti. l’I.D.S. ha saputo sempre mantenersi all’avanguardia in ogni tipo di  tecnologia, dall’elettrotecnica nei primi anni settanta all’elettronica dei microprocessori, dei microcontrollori fino alla rivoluzione informatica di oggi, con sistemi operativi real-time incorporati in dispositivi intelligenti.  Dal 1975 le soluzioni più moderne applicate alla sicurezza